Al museo tra ville e castelli- Museums between manors and castle

Castello Visconti di Sanvito

The Visconti di Sanvito castle
  • alt text

Radersi: per i nobili dei secoli scorsi anche questa pratica era un'arte da praticare con gli strumenti più preziosi. Così preziosi da meritare una collezione. La pensò in questo modo Carlo Ermes Visconti di San Vito, il marchese che iniziò a raccogliere decine di piatti di barba. La tradizione venne proseguita dai suoi eredi e oggi, la collezione, è diventata una delle più pregevoli al mondo nonché la caratteristica più originale del Castello Visconti di San Vito di Somma Lombardo. «Nella residenza storica – spiega Cristina Bertacchi, segretaria della Fondazione che guida il castello – sono custoditi circa 500 esemplari: si tratta di fondine con incavo a mezzaluna sul lato che, piene d'acqua calda, venivano appoggiata al collo ed erano fondamentali per una perfetta rasatura nel rispetto dell'igiene». Ogni piatto è diverso dall'altro a seconda delle decorazioni e dei materiali: argento, peltro, ceramica, rame, alabastro, porcellana e sono provenienti per lo più da Italia, Francia e Inghilterra. Comparsi alla metà del Seicento, questi accessori hanno avuto il periodo di massimo splendore nei due secoli successivi, quando i clienti tenevano in equilibrio il piatto con entrambe le mani sotto il mento, mentre il barbiere insaponava, radeva e sciacquava. Inoltre nella residenza sommese, oltre agli arredi originali, si trovano gli affreschi attribuiti alla scuola di Camillo Procaccini, la pala d'altare del Cerano e materiale archeologico della cultura di Golasecca, fra cui 155 fittili, vale a dire urne cinerarie con annesso corredo funebre di bronzo o rame. Accrescono la bellezza storica ed artistica del Castello le sale dedicate alle personalità di rilievo che legano le loro vicende al Castello di Somma. È il caso di Papa Gregorio XIV, nato nel castello stesso l'11 febbraio 1535 ed eletto Pontefice dal 5 dicembre 1590 al 6 ottobre 1591. Il suo nome è legato alla casata Viscontea in quanto figlio di Anna Visconti, sposa di Francesco Sfondrati, senatore di Francesco Sforza.

Shaving: for the nobles of the past centuries this practice was an art to be performed using the most precious tools. So precious, in fact, so as to merit a collection. This was the passion of Carlo Ermes Visconti di San Vito, the Marquis, who began his collection by amassing dozens of shaving bowls. The tradition was continued by his heirs, and today the collection has become one of the world's finest, rendering it one of the most original features of the Visconti di San Vito Castle in Somma Lombardo. "This historic residence houses about 500 exemplars," explains Cristina Bertacchi, secretary of the Foundation that manages the castle. "These crescent-shaped bowls, which were filled with hot water and placed upon the neck, were considered fundamental tools for ensuring a perfect shave." Every bowl is unique in terms of its decorations and materials, which include silver, pewter, ceramic, copper, alabaster and porcelain, and were mainly produced in Italy, France and England. Dating as far back as the mid-sixteen hundreds, these accessories became wildly popular over the next two centuries, with patrons keeping the bowl perfectly balanced beneath their chins with both hands as their barbers soaped, shaved and rinsed their faces. In addition to its original furnishings, this residence in Somma Lombardo also boasts various frescoes attributed to the school of Camillo Procaccini, an altarpiece by Cerano and various archaeological materials attributed to the Celtic Golasecca culture, including 155 funerary urns with bronze or copper adornments. The castle's historic and artistic beauty is enhanced by its various halls, a number of which are dedicated to important figures linked to the Castle's history. These include Pope Gregory XIV, who was born at the castle itself on 11 February 1535 and served as Pope from 5 December 1590 to 6 October 1591. His name is linked to the dynasty as he was born to Anna Visconti, the wife of Francesco Sfondrati, who served as a senator under the reign of Francesco Sforza.

icon

Castello Visconti di Sanvito


Piazza Scipione, 2
21019 Somma Lombardo (VA) - Italia telefono (+39)‎ 0331 256337
fax (+39) 0331 251434 www.castelloviscontidisanvito.it
email

 

Gallery


Museo della Bambola - Angera

Map / mappa