Al museo tra ville e castelli- Museums between manors and castle

Civico museo Castello di Masnago

The civic museum of Masnago Castle
  • alt text

Un viaggio nel tempo, percorrendo i secoli attraverso una serie di opere d'arte. Al Castello di Masnago a Varese l'ambiente che accoglie il visitatore all'ingresso lo trasporta nel Quattrocento, grazie agli affreschi tardogotici. Poi sono le opere a farlo navigare nei secoli, a partire dalle prime che si incontrano: quadri e sculture che spaziano dal XVI al XX secolo, realizzate per lo più da artisti lombardi. L'allestimento in ordine cronologico permette di stabilire rimandi fra le opere stesse e il territorio prealpino. E così al piano inferiore si possono scoprire l'Orazione nell'Orto tratto dal dipinto di Francesco Cairo della Pinacoteca di Brera, e poi una serie di sculture ottocentesche, tra cui il Ritratto di Girolamo Ghirlanda di Vincenzo Vela, o una Veduta fluviale di Giovanni Migliara. Collegamenti con la città che portano dal Sacro Monte alla grande stagione Liberty. In una sala di particolare suggestione sono state collocate opere della Scapigliatura, da Cremona a Ranzoni a Grandi, assieme all'arazzo cinquecentesco su cartone di Girolamo Romanino. Al piano superiore è stata invece dedicata una piccola saletta al lascito Bolchini-De Grandi, donazione del 1965 che ha dato vita al Museo. È proprio il tempo il filo conduttore dell'esposizione in un continuo, lento, avanzamento negli anni, che però ha sempre dei rimandi al passato. Si arriva fino al Novecento, introdotto da dipinti divisionisti di Giacomo Balla, Emilio Longoni e Giuseppe Pellizza da Volpedo, mentre è particolarmente significativa la selezione degli artisti dell'epoca varesini con Giuseppe Montanari, Federico Gariboldi, Domenico De Bernardi e Innocente Salvini. Per la sezione di arte contemporanea, favorendo anche qui le presenze locali, si è privilegiato un accostamento delle opere con gli affreschi, cercando, come in altre sale, di valorizzare la particolarità della struttura espositiva. Il tutto inserito all'interno di uno dei tanti, magnifici, parchi della Varese “città-giardino”.

A journey through time, traversing the centuries through a series of artworks. The frescoes of the late Gothic period at Varese's Masnago Castle transport visitors back to the fifteenth century. The castle also boasts a number of additional works of later eras, including paintings and sculptures from the sixteenth to the twentieth centuries, mostly by Lombard artists. A chronological showcase that establishes clear points of reference between the works themselves and the pre-alpine territory from which they originate. The ground floor features the Orazione nell'Orto, painted by Francesco Cairo, from the Brera Art Gallery, as well as a series of nineteenth century sculptures, including the Ritratto di Girolamo Ghirlanda ("Portrait of Girolamo Ghirlanda") by Vincenzo Vela, or Una Veduta Fluviale ("A River View") by Giovanni Migliara. Connections with the city that lead from the Sacro Monte to the magnificent Art Nouveau era. One room of particular interest houses artworks from the Scapigliatura movement, including works by Cremona, Ranzoni and Grandi, together with a sixteenth-century tapestry by Girolamo Romanino. A small room upstairs, on the other hand, is dedicated to the legacy of Bolchini-De Grandi, and contains the works donated in 1965 that gave rise to the Museum. Time itself serves as the common thread, continuously and progressively guiding the visitor through the centuries. The collection even boasts works from the twentieth century, featuring paintings by Giacomo Balla, Emilio Longoni and Giuseppe Pellizza Volpedo, with particular focus upon artists from the Varese area, including Giuseppe Montanari, Federico Gariboldi, Domenico De Bernardi and Innocente Salvini. The contemporary art section likewise places a certain amount of emphasis upon local artists, with the artworks being displayed alongside the castle's frescoes in an attempt to highlight the special features of the exhibition structure itself. The entire complex is set within one of the many magnificent parks of the "garden city” of Varese.

icon

Museo civico d'arte moderna e contemporanea del Castello di Masnago


Via Cola di Rienzo, 42
21100 Varese - Italia
telefono (+39)‎ 0332 820409
fax (+39) 0332 220089 www.comune.varese.it
e-mail

Gallery


Museo della Bambola - Angera


Map / mappa