Musei d'arteArts museums

Museo Baroffio

The Baroffio museum
  • alt text

Il museo Baroffio e del Santuario, riaperto nel 2001 dopo un intervento di restauro, si trova in cima al Sacro Monte. Vi si accede da una terrazza da cui si gode di un panorama definito “sfacciato” per vastità e incanto. Il patrimonio museale si articola tra la raccolta storico-artistica di Santa Maria del Monte e l’eterogenea collezione del barone Giuseppe Baroffio Dall’Aglio (Brescia 1859 – Azzate 1929). Nelle sue sale si incontrano sculture romaniche, miniature medievali e rinascimentali di codici ambrosiani, tessuti preziosi d’età sforzesca. I quadri sono di gusto romantico: dipinti fiamminghi e olandesi sono posti vicino a opere lombarde, emiliane e venete dal XV al XVII secolo (tra gli artisti: Agostino Decio, Camillo Procaccini, Girolamo Chignoli, Bartolomeo Schedoni, Domenico Fetti, Giacomo Ceruti, Francesco Capella, Giuseppe Antonio Petrini, Pietro Antonio Magatti). Grazie alla donazione di monsignor Pasquale Macchi alla Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte, una decina di anni fa, è nata una nuova sezione di una sessantina di opere del XX secolo il cui tema mariano - fatta eccezione per un Volto di Cristo di Georges Rouault - si è posto in una continuità ideale con le stagioni artistiche fiorite nei secoli attorno al Sacro Monte. Artisti stranieri quali Henri Matisse, Bernard Buffet, Ivan Meštrovic, Théodore Strawinsky convivono accanto ad artisti varesini di nascita o d’adozione come Angelo Frattini, Giuseppe Montanari, Vittorio Tavernari. Le opere di Aldo Carpi, Silvio Consadori, Pericle Fazzini, Luigi Filocamo, Lello Scorzelli si uniscono, in una felice alternanza di tecniche e stili, alle opere di Domenico Cantatore, Primo Conti, Riccardo Tommaso Ferroni, Luciano Minguzzi, Mario Radice, Aligi Sassu, Mario Sironi. Tutto affianco ad artisti che hanno scritto pagine del territorio, come Renato Guttuso, che nel 1983 dipinse la Fuga in Egitto presso la Terza Cappella. O Floriano Bodini, autore del monumento a Paolo VI posto sul sagrato del santuario.

The Baroffio museum and the museum of the Sanctuary, which were reopened in 2001 after being restored, are situated at the summit of Sacro Monte. They are accessed via a magnificent terrace, where visitors can enjoy a vast, breathtaking panorama. The museum features the historical and artistic collection of Santa Maria del Monte, as well as the heterogeneous collection of Baron Giuseppe Baroffio Dall'Aglio (b. Brescia 1859 - d. Azzate 1929). Within its rooms, guests will encounter Romanesque sculptures, Medieval and Renaissance miniatures and precious fabrics of the Sforza era. The paintings are of a romantic nature, featuring Flemish and Dutch pieces, flanked by fifteenth to seventeenth century works from the regions of Lombardy, Emilia Romagna and Veneto (the artists include: Agostino Decio, Camillo Procaccini, Girolamo Chignoli, Bartolomeo Schedoni, Domenico Fetti, Giacomo Ceruti, Francesco Capella, Giuseppe Antonio Petrini and Pietro Antonio Magatti). A donation made by Archbishop Pasquale Macchi to the Paul VI Sacro Monte Foundation a dozen years ago gave rise to a new section of sixty works from the twentieth century, whose Marian theme - with the exception of a "Face of Christ" by Georges Rouault - creates an ideal continuity with the artistic seasons that have blossomed in the Sacro Monte area throughout the centuries. The works of foreign artists, like Henri Matisse, Bernard Buffet, Ivan Meštrovic and Théodore Stravinsky, coexist alongside those of local or immigrant artists, such as Angelo Frattini, Giuseppe Montanari and Vittorio Tavernari. The works of Aldo Carpi, Silvio Consadori, Pericle Fazzini, Luigi Filocamo and Lello Scorzelli are combined, in a happy alternation of techniques and styles, with the works of Domenico Cantatore, Primo Conti, Riccardo Tommaso Ferroni, Luciano Minguzzi, Mario Radice, Aligi Sassu and Mario Sironi. All alongside artists who have made a significant contribution to the local history of the territory, like Renato Guttuso, who painted the Flight to Egypt in the Third Chapel in 1983, or Floriano Bodini, who created the monument to Pope Paul VI in the sanctuary's churchyard.

Paesi dipinti

Museo Baroffio del Santuario del Sacro Monte sopra Varese


Piazzetta del monastero
località Sacro Monte di Varese
Varese - Italia
telefono (+39)‎ 0332 212042 www.museobaroffio.it
e-mail

Gallery


Museo della Bambola - Angera


Map / mappa